San Carlo o Sant’Ilario

Home » Todi e l'Umbria » Passeggia nella storia » Todi città d'autore » San Carlo o Sant’Ilario

Chiesa di San Carlo o Sant’Ilario

La bella via alberata al di sotto di Piazza del Mercato Vecchio conduce alla Chiesa di San Carlo. Le prime notizie sulla chiesa risalgono al 1112 e si trovano in un regesto dei monaci di Farfa, cui essa apparteneva. Il campanile a vela è aperto da due trifore sovrapposte. La facciata, in stile gotico-lombardo, presenta cinque dentellature orizzontali; il rosone, costituito da otto colonne a raggiera che si uniscono in un anello perfettamente sito al centro, fu posto sulla facciata nel XII secolo. Raramente aperta al pubblico, la chiesa conserva all’interno la Madonna della Misericordia, affresco di Giovanni Spagna e due tele a olio, una raffigurante San Carlo e l’altra Sant’Ilario, quest’ultima opera di Bartolomeo Barbiani, datata 1640.