Il Teatro Comunale

Home » Cosa fare » conosci: storia, arte, cultura » Il Teatro Comunale

Progettato nel 1872 dall’architetto Carlo Gatteschi, il Teatro comunale di Todi dispone di 499 posti a sedere ed è costituito da quattro ordini di palchi.

Il sipario, che rappresenta l’arrivo di Ludovico Ariosto a Todi nel 1531, è opera di Annibale Brugnoli, artista perugino di grande fama, noto per lavori di prestigio, tra i quali la decorazione del soffitto del Teatro Costanzi di Roma, oggi Teatro dell’Opera. L’ampia platea di forma ovoidale è un tipico gioiello dell’architettura del Novecento, mentre i quattro medaglioni in terracotta, raffiguranti Metastasio, Alfieri, Rossini e Goldoni, furono realizzati dagli scultori Angeletti e Biscarini.

Inaugurato nel 1876 con l’opera “Un ballo in maschera” di Giuseppe Verdi, dal 1992 il teatro ospita, ogni anno, la stagione di prosa che, collegata allo Stabile dell’Umbria, ha offerto e continua a offrire spettacoli di spicco. A un elenco di nomi notevoli della precedente generazione, quali i Randone, Buazzelli, Ferrati, Zareschi, Bianchi, Miserocchi e Sassoli, si sono aggiunti i nomi di Poli, Sastri, Placido, Micol, Moriconi, Cecchi e i Giuffrè. È ricomparsa l’operetta ed è tornato il musical; sono stati ospitati grandi strumentisti (Accardo, Bacalov, Ballista, Ciccolini, Ughi solo per citarne alcuni), danzatori del livello di Paganini e Kemp e cantautori come Minghi, Vecchioni, Conte e Paoli. Viene, inoltre, rappresentata l’opera lirica, in accordo con lo Sperimentale di Spoleto, che include Todi nel circuito umbro.

Contatti: Tel. 075 8956700 - 075 8956701

cultura@comune.todi.pg.it