Piazza del Popolo

Piazza del Popolo e Palazzi Comunali

Definita dallo storico Gregorovius una delle piazze medievali più belle d’Italia, rappresenta il nobile centro cittadino sin dall’epoca romana. Essa poggia le sue fondamenta su una serie di grandi cisterne a più vani, tuttora ben conservate e visitabili, le quali, oltre a costituire un’enorme riserva idrica, avevano molteplici funzioni: sostruzione, drenaggio e contenimento delle acque, che da sempre hanno creato problemi di stabilità al colle. Le cisterne, costituite, nel lato accessibile al pubblico, di ben dodici vani, sono di notevoli dimensioni: 80 metri di lunghezza, 8 di larghezza e 8 di altezza.

Attorno a Piazza del Popolo sorgono i monumenti più insigni di Todi, vera testimonianza dell’epoca dei liberi comuni.

Palazzo del Popolo: costruito in stile lombardo-gotico nel 1213, l’edificio, storica sede del Comune era anche chiamato “Palazzo Vecchio” per distinguerlo dall’attiguo Palazzo del Capitano (o Palazzo Nuovo), edificato nel 1293. Una grande scala unifica i due palazzi, che ospitano al quarto piano il Museo Civico di Todi.

Palazzo dei Priori: edificato tra il 1334 e il 1347 l’edificio, con la sua torre trapezoidale, domina il lato della piazza opposto al Duomo. Ristrutturato agli inizi del ‘500 dal cardinale legato Antonio Ciocchi del Monte, sulla parte più alta della facciata è collocata l’Aquila tuderte in bronzo, realizzata nel 1339 da Giovanni di Giliaccio.