“Sorella acqua” è l’originale creazione di Fabrizio Plessi, in mostra a Todi durante il Festival delle Arti 2022. Per Vanity Fair è la mostra più importante a settembre in Italia.

L’ambiente, l’ecologia, lo sfruttamento delle risorse sono i temi di interesse più frequenti nel 2022. Tra questi l’acqua, la cui carenza ci ha tenuti col fiato sospeso per tutta l’estate, con il drammatico scioglimento dei ghiacciai e la secca del fiume Po. Proprio l’acqua è l’ispiratrice di alcune mostre che hanno ricevuto grande attenzione.
 
L’importante rivista Vanity Fair ha dichiarato che la mostra più interessante di settembre ha luogo proprio a Todi dove si svolge il Festival delle Arti. Qui Fabrizio Plessi, pioniere della video art, ha ideato un’opera monumentale, una sorta di fontana digitale, detta Sorella Acqua che rimarrà fino a fine mese in Piazza del Popolo, una scultura elettronica su cui scorre acqua digitale in continua ascesa e caduta, di straordinario effetto. Durante il giorno invece la scultura resterà spenta rappresentando un elemento misterioso la cui energia si manifesterà ogni sera. L’opera si colloca anche in continuità con la verticalità di Todi, dalle Colonne di Beverly Pepper sino ai lavori di Arnaldo Pomodoro, protagonisti dello scorso Festival delle Arti.

Alle Cisterne Romane, un altro luogo magico della cittadina umbra, si possono vedere, tra i vari reperti antichi, anche altre quattro video-sculture di Fabrizio Plessi sempre sul tema dell’acqua.