Seguici su

facebook instagram

Blog

L’atmosfera di antiche tradizioni e di storia che si respira a Todi permette di conservare forme di artigianato di altissima qualità.

 
Le realizzazioni artistiche si sono mosse su due binari: da una parte l’artigianato popolare, legato alla produzione di oggetti di vita quotidiana o necessari al lavoro nelle campagne, dall’altra l’artigianato settoriale dell’intarsio e della decorazione di interni.
 
La tradizione degli ebanisti

Per la fitta quantità di boschi con alberi di legno pregiato, quali il frassino, il ciliegio, il rovere e il noce, l’area di Todi ha sviluppato e conservato nei secoli una forte maestria nella lavorazione di questo materiale e ha dato vita a una grande tradizione di artigianato.

Già in età comunale Todi rappresentava uno dei principali centri produttivi del legno. I mobili vengono ancora oggi realizzati con tecniche produttive che si ispirano alla grande cultura del Cinquecento. Queste tecniche permettono di procedere alla conservazione e al restauro di opere di grande valore.

Nel cuore del quartiere Borgo si può ancora incontrare chi lavora il legno secondo la tradizione ebanista tuderte: siamo in via della Maleretta, un vicoletto che si raggiunge scendendo per via di Santa Prassede.

 
Cashmere

Un connubio consolidato che affonda le sue radici nel passato stesso della regione e di Todi in particolare, in quell'arte della tessitura che caratterizza da secoli la produzione artigianale locale. La vocazione tessile è forte in questa zona, dalla maglieria al ricamo ai prodotti pregiati come appunto il Cashmere.

Il Cashmere costituisce un distretto produttivo di centinaia di aziende specializzate. Tale produzione ha valso a questa zona l'appellativo di "Cashmere Valley": qui i turisti arrivano per le bellezze naturali del territorio, per l'autenticità dei borghi storici, per la gastronomia, ma anche per dedicarsi allo shopping di abiti in Cashmere.

 
Cioccolato

Gusto e tradizione si incontrano a Todi per far riscoprire il sapore genuino del cioccolato artigianale preparato da mani esperte secondo tradizioni tramandate di padre in figlio.

A Todi dolce e goloso fanno rima con Alberto Farinelli, un illustre esponente del mondo del cioccolato. “Il percorso per diventare maestri nell’arte del cioccolato richiede molto impegno e costanza” afferma Farinelli. “Tra le attitudini di base richieste ci sono pazienza, precisione, creatività e amore per le cose belle”.

Todi è anche nota per le sperimentazioni in materia di cioccolato, che consentono di creare abbinamenti sublimi.

 
Ceramica e porcellane

A Todi arte e scienza coabitano e coesistono. Per comprenderlo è sufficiente entrare in Atelier Duo, lo studio di Rita Miranda situato nel centro storico di Todi, che offre uno spazio aperto a corsi di ceramica. Qui Rita organizza workshop rivolti a persone di tutte le età, per piccoli gruppi o individuali, diversificati per orari, durata e argomenti. Gli incontri sono finalizzati alla comprensione delle tecniche di lavorazione e dei processi di cottura, alla conoscenza delle argille e alla realizzazione di piccoli oggetti e sculture. I partecipanti saranno invitati a sviluppare le proprie idee creative e saranno seguiti in tutte le fasi di realizzazione dei propri manufatti.